Il sociologo Jules Donzelot si interroga sul tema della democratizzazione degli studi superiori in seguito alla nascita di Parcoursup.

Quest’ultima è un’applicazione web progettata per raccogliere e gestire i desideri e le aspirazioni dei futuri studenti dell’istruzione superiore pubblica francese, istituita dal Ministero dell’istruzione superiore, della ricerca e dell’innovazione nel 2018 nel quadro della legge sul successo dell’orientamento degli studenti.

L’obiettivo è supportare i futuri studenti nell’individuare e soddisfare le aspirazione del loro progetto di orientamento. La principale novità del sistema è di registrare i desideri motivanti, e non solo gerarchici, dei candidati. Quali sono quindi le implicazioni?

Quali le opportunità e gli impatti possibili?


AUTORE

Jules Donzelot è sociologo urbano, insegna all’Università di Nanterre. Assessore alle politiche urbane di Parigi dal 1990 al 1993, è consulente scientifico del “Piano di Urbanistica Edilizia Architettura” e dal 2008 direttore della collana “La ville en débat” per le edizioni Presses Universitaires de France. Scrive in diverse riviste tra cui “Esprit”, “Espace et Société”.

Leggi l’articolo: https://www.lemonde.fr/campus/article/2018/06/08/parcoursup-ouvre-la-question-de-la-democratisation-des-etudes-post-secondaire_5311564_4401467.html

 

« Parcoursup ouvre la question de la démocratisation des études post-secondaire »